venerdì 11 marzo 2016

HOW DO THEY DO IT (o della vacuità)



 
                    


Tutto ciò solo per ricordarmi che già da troppo tempo sento dei rumorini inquietanti che preannunciano un disastro imminente, ma il fatto è che in questo periodo proprio non c'ho cazzi per effettuare un'intervento volante.

Il 2016 è partito con dei carichi di lavoro da paura e sono stressato a palla. 

Non mi va di essere stressato a palla.

Preferirei passare il mio tempo in compagnia di una Svedesona. 

Perchè non posso starmene in compagnia di una Svedesona?







La vita è breve. 

Ma che pero', a dirla tutta, in quest'ultimo periodo anche la vacuità di certe ragazze di facili costumi non mi diverte piu' come un tempo.

E pensare che avevo trovato una mia dimensione, un mio mondo parallelo

Un'isola felice.

Mi sentivo bene, seduto su un divanetto con una trampolona vestita solamente in intimo di pizzo bianco.

Niente problemi di gelosie, ripicche, shopping, visite parenti, cani Pinscher, collezioni di Thun, il palinsesto di Real Time, turni per spese varie e eventuali.

Vivevo solo il lato positivo e ricreativo del rapporto uomo/donna. 

Ma poi... tutto passa.  

E tutto mi annoia

Mi sento un insoddisfatto cronico.

Di nuovo sento il bisogno di ripartire da zero, e magari tornare a casa la sera e trovare qualcuno con cui parlare di qualcosa che non sia la vacuità.

Sento che sono troppo malinconico.




Di che sto parlando?

Boh... vaneggio a vuoto, alle 01:44